You are here: Home Progetti Progetti in cantiere Evento progetto di Baquineda
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni invitiamo a leggere l'informativa estesa.

    Privacy policy

Evento progetto di Baquineda

baquineda2baquinedabaquineda3


Messaggio di Antonella Freggiaro Presidente di Abarekà Nandree che avrebbe dovuto essere qui con noi oggi ma che sfortunatamente a causa dell’epidemia del Corona Virus (COVID 19) che sta coinvolgendo tutta l’Europa ha dovuto annulla re il suo viaggio.

«Ringrazio tutti i partecipanti a questa giornata e l mie congratulazioni a Moussa Diarra che dal 2017 si sta impegnando per il finanziamento di questo progetto che mira a fornire alla Cooperativa semplificata delle donne del villaggio di Baquineda un parco zootecnico che, se ben gestito, darà loro l'opportunità di aumentare le loro entrate economich. Conosco le donne del villaggio di Baquineda da molto tempo da quando Moussa era ancora studente e venivamo a piedi nel villaggio di Baquineda. Conosco l’impegno e la sofferenza di queste donne e spero che con questo progetto possano migliorare le loro condizioni di vita. Le incoraggio tuttavia a gestire bene il progetto e a seguire tutte le indicazioni che Moussa Diarra e Mohamed Kanoutè, il presidente di Abareka Mali, daranno loro per il buon successo del progetto. In attesa di incontrarvi molto presto, vi auguro una buona giornata e un buon lavoro. Pace, forza e gioia a tutti!"

Mohamed Kanoutè

Spiegazione del progetto

Abareka nandree è un'associazione umanista italiana che da 20 anni lavora in Mali per migliorare le condizioni di vita della sua popolazione in modo che le persone possano condurre una vita dignitosa e più umana. I volontari dell'associazione si basano su un principio molto semplice: "ognuno di noi non ha scelto il luogo in cui nascere, ma ognuno di noi ha diritto a una buona istruzione, a una buona salute e a condizioni di vita dignitose"

Per questo motivo, ogni anno i volontari dell'associazione realizzano campagne sanitarie (visite mediche e depurazione delle acque di pozzo), forniscono sostegno scolastico ai bambini e sviluppano progetti nelle aree rurali.

Obiettvi del progetto «Dal pascolo alla tavola: microfiliera di bovini da latte nel comune rurale di Baquineda Camp»

1) Aumentare il reddito pro-capite della popolazione;

2) Contribuire a soddisfare il fabbisogno locale di carne;

3) Promuovere l’allevamento moderno economicamente redditizio:

4) Migliorare il livello di nutrizione e sanitario dei consumatori.

Fasi di realizzazione del progetto

Previo coinvolgimento del gruppo e degli abitanti di villaggio sulle potenzialità del progetto, verrà effettuata ai beneficiari una formazione sui principi di cooperazione e di buona governance. Seguirà poi la preparazione (recinzione e sistemazione) del terreno su cui verrà realizzato il progetto di allevamento. Contemporaneamente verrà creato un comitato di gestione che dovrà monitorare tutto lo sviluppo dell'attività e vegliare sulle fasi dell'allevamento e della commercializzazione dei prodotti.

I capi di bestiame saranno acquistati nelle località di DRAL e Macina e, dopo 3 mesi di ingrasso, saranno venduti ai consumatori finali (nel villaggio alcune famiglie procedono direttamente alla macellazione degli animali ) e ai macellai. La vendita degli animali avverrà a un prezzo inferiore a quello attualmente praticato sul mercato, il che consentirà comunque un buon margine di reddito. Due pastori saranno impiegati per il trasporto e l'allevamento. Il latte prodotto sarà venduto dalle donne della cooperativa del comune di Baquineda Camp.

 Specifiche relazioni di valutazione delle attività saranno elaborate e inviate ai partner italiani finanziatori del progetto in applicazione dei buoni principi di governance e trasparenza. Il costante monitoraggio delle attività sarà assicurato dai supervisori italiani di Abarekà e da Moussa Diarra (responsabile del progetto locale). I benefici derivanti dalla commercializzazione dei prodotti saranno utilizzati sia per l'acquisto di animali sia per la realizzazione di altri progetti nel settore agricolo che possono essere finanziati sotto forma di microcredito.

Infine, Vi ricordo che l'associazione Abarekà si basa sui principi di auto-organizzazione e reciprocità, quindi una buona organizzazione interna della Cooperativa e una buona gestione del progetoi sono fondamentali. In base al principio di reciprocità, chi riceve aiuti deve a sua volta aiutare gli altri, quindi sarà necessario riservare una parte del ricavato (in contanti, o nel latte e / o nella carne) per aiutare alcune famiglie del villaggio.

Corsi di Italiano gratuiti

BANNER-ITAweb

Sportello Counseling

BANNER-COUNSweb

Sportello stranieri

FLYER-spor-banner

Iscriviti alla newsletter!




Acconsento al Trattamento ai sensi dell’art. 23 D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali

Seguici su....

facebook-icon-preview twitter-icon-circle-blue-logo-preview   YouTube-icon

Logo-MarciaMondiale-ITA 1000pxl1